Malattie parodontali: prevenzione e cura

Di cosa si tratta?

La malattia parodontale è causata da un’infezione batterica che, associata ad altri fattori (fumo e predisposizione ereditaria in primis) danneggia il parodonto, ossia le gengive, l’osso egli altri tessuti di sostegno dei denti.
Essendo spesso indolore, capita che ci si accorga della malattia solo quando gengive e tessuto osseo sono compromessi, tant’è che infatti si tratta di una delle cause più frequenti di perdita dei denti negli adulti. Una delle classiche conseguenze della malattia parodontale può essere l’alito cattivo dovuto alla proliferazione dei batteri sulle superfici dei denti e all’interno delle tasche parodontali. La parodontite si configura come la degenerazione della gengivite non curata, pertanto è facile intuire l’importanza di una corretta igiene orale e della pulizia professionale dei denti.
Le cause e i fattori di rischio della malattia parodontale sono principalmente:

  • placca batterica/tartaro
  • fumo
  • predisposizione ereditaria
  • gravidanza e altri cambiamenti ormonali nella donna
  • stress
  • alcuni farmaci che possono influire negativamente sulla salute orale
  • bruxismo
  • diabete e altre malattie

I sintomi da non sottovalutare sono: gengive sanguinanti, rosse, gonfie e sensibili, alito cattivo ed eccessiva mobilità dei denti.

Come agire?

La prevenzione e l’attenzione ai segnali che ci dà la nostra bocca sono ovviamente fondamentali.
Basterebbe infatti recarsi dallo specialista nel momento in cui si inizia ad avvertire qualche problema in modo da assicurarsi una diagnosi precoce e di conseguenza una terapia più semplice.
Noi del centro dentistico Rivoli consigliamo sempre visite di controllo regolari, in modo da poter mettere in atto adeguate misure di prevenzione e di trattamento di qualsiasi malattia parodontale.
In fase di diagnosi valutiamo con attenzione parametri quali: presenza di placca e tartaro, gonfiore e sanguinamento gengivale, sensibilità, mobilità e migrazione dentale

La prevenzione consiste nell’effettuare le manovre di igiene comunicate dai nostri specialisti, i quali si prodigano quotidianamente a presentare gli strumenti da utilizzare e a spiegare al paziente come usarli al meglio. Si tratta di mezzi semplici come lo spazzolino, il filo interdentale e il collutorio che consentiranno (solo se utilizzati in modo corretto e personalizzato) di ottenere e mantenere quello stato di salute del cavo orale da considerarsi alla portata di tutti.
I soggetti con predisposizione alla malattia parodontale devono inoltre sottoporsi periodicamente a delle sedute di igiene orale professionale per eliminare ogni possibile fattore ritentivo di placca batterica, come il tartaro e la placca batterica sottogengivale che tende ad accumularsi periodicamente all’interno delle tasche gengivali.

Per quanto concerne il trattamento di lesioni parodontali, è possibile ricorrere a una serie di procedure cliniche o chirurgiche, che se accompagnate da opportune pratiche igieniche, permettono di arrestare o quantomeno rallentare fortemente il progredire della malattia. Successivamente, controlli effettuati periodicamente permetteranno di stabilire, anche grazie ad esami strumentali, il miglior piano di mantenimento per ottenere i miglior risultati nel lungo periodo.
Pochi dentisti a Rivoli possono vantare la nostra esperienza nelle cure delle malattie parodontali, non aspettare, contattaci per una visita completamente gratuita.

Alessandro Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *