La regina delle pizze a Torino

Dove andreste, se foste in cerca di una buona pizzeria a Torino? Il consiglio che vi posso dare è di andare in centro, lasciare la macchina in uno dei parcheggi sotterranei e poi fare una bella passeggiata verso piazza Castello. In una delle strade adiacenti, troverete facilmente la sede della pizzeria – ristorante Mucca Pazza, un locale alla portata di tutti e, proprio per questo, frequentatissimo dalle famiglie. La pizza da sempre è considerata un must per le uscite in compagnia o per fare amicizie nuove e qui, la vera regina della tavola è la pizza!

pizza-margherita-TorinoInfatti, tutti i giorni della settimana (tranne il sabato), si può ordinare pizza a volontà con il giro-pizza e così gustarsi una interminabile serie di croccanti specialità cotte nel forno, quali ad esempio: la pizza marinara, la pizza margherita, la pizza capricciosa, etc. Tutti i gusti trovano spazio alla Mucca Pazza che propone ai propri clienti non solo le pizze tradizionali, ormai da tutti conosciute, ma anche quelle create per adeguarsi all’espansione dei fast food di tipo americano, quale la pizza con le patatine fritte, che è la più apprezzata dai giovanissimi. I gestori hanno pensato anche ai bambini creando un’area apposita in cui potranno giocare tra di loro sorvegliati costantemente dalle educatrici, lasciando così i genitori tranquilli di gustarsi la loro amata pizza. Se volete qui potete anche organizzare i compleanni dei vostri bambini che sicuramente apprezzeranno sia i giochi che il buonissimo cibo, ricordando sempre come sono stati trattati bene e quanto si sono divertiti alla Mucca Pazza.

La pizza è insieme un alimento dietetico e completo, quindi può anche essere inserito in una dieta, l’importante è che venga assunto in maniera moderata, in un regime alimentare bilanciato e controllato, alla pari di un piatto di pasta al pomodoro fresco e basilico. Essendo fortemente radicata nella nostra tradizione, inoltre, è un piatto che a tutti piace e che da modo di riunire la famiglia: tutti insieme intorno ad un tavolo per parlare del più e del meno conversando e mangiando senza troppe formalità.

Fulvio Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *